By | 13 maggio 2018

Si bada sempre tanto ai vari ambienti della casa, il soggiorno, la cucina, le camere da letto, gli ambienti della casa che vivi di più, forse, per realizzare un ambiente particolare, che parla di te, di come sei, del tuo carattere ma ci vuole stile anche in bagno, un ambiente da non sottovalutare.

Quando si entra in una casa si respira l’atmosfera che la proprietaria ha voluto creare nel suo ambiente; ogni padrona di casa è sempre giustamente fiera di come ha saputo arredare la casa in cui spiccano spesso oggetti che valorizzano l’ambiente, lo caratterizzano più ancora dei mobili, con gusti classici , moderni, sobri o estrosi, tutto racconta della padrona di casa, a colpo d’occhio si può comprendere il suo carattere prima ancora di parlarle. Ma il bagno, lo curi come il resto della casa?

Vi è mai capitato di entrare in un bar e apprezzare gli arredi, l’illuminazione e tutto il resto? Poi nello stesso bar usufruite dei servizi igienici e li, la delusione, un locale squallido ancorché pulito, per carità e vi viene immediatamente un senso di falso, una facciata luccicante per il locale vero e proprio per dare apparenza e vi rendete conto che, in realtà, quel bar non esprime realmente il suo proprietario ma è soltanto una facciata di apparenza e null’altro. Vuoi dare la stessa impressione a casa tua? Certamente no, dunque devi assolutamente caratterizzare anche il tuo bagno. Molti bagni sono sobri, classici, magari con piastrelle in gres effetto marmo, tutto bello ma un po’ anonimo. Dopo anni in cui il bagno è stato protagonista di trasformazioni di Design, un po’ estroso, con forme originali, magari anche un po’ troppo, stiamo assistendo ad un certo ritorno allo stile retrò ma sempre con carattere, non con i soliti sanitari un po’ dozzinali sebbene assolutamente funzionali.

Lo stile in bagno

Lavabi e sanitari di gran moda in stile retrò hanno linee morbide ed arrotondate, bordi lavorati e dimensioni generose., Per questo, occorre anche provvedere ad ampliare visivamente l’ambiente, con colori chiari ed ampi specchi ma tutto chiaro non caratterizza affatto il bagno, occorre prevedere elementi di stacco; ad esempio, su una piastrellatura chiara, una fascia di ceramica blu o nera (il bianco e nero fa sempre elegante) stacca la monotonia del chiaro e dà più carattere all’ambiente. Un’altra ottima soluzione molto elegante e caratterizzante è piastrellare il bagno con piastrelle chiare in tinta unita ma alternando a piastrelle verticali con disegni piccolo, in azzurro tenue o grigio, magari alla zona doccia e al lavabo che rende meno omogeneo l’ambiente con eleganza.

L’alternativa sempre ispirata al retrò ma con un tocco più moderno sono i sanitari più squadrati, magari prevedendo due lavabi rettangolari sempre graditi perché consentono la condivisione del bagno riducendo i tempi per prepararsi ad uscire, andare al lavoro, accompagnare i bambini: non si litiga più per lavarsi i denti o per truccarsi, si può fare contemporaneamente pur senza avere un secondo bagno,che resta, potendo, sempre la soluzione migliore.

Attenzione anche per la rubinetteria: ottima la scelta di quella a due manopole bene la finitura cromata ma ancora meglio se rosè o lievemente brunite o color bronzo che rappresentano sempre un richiamo al classico. Spesso le collezioni di sanitari sono anche abbinate a mobili, portasciugamani e altri accessori in pieno accordo stilistico  con sanitari e piastrellatura. Cerca le soluzioni che ti appaiono più adeguate per il tuo bagno ma in ogni caso rendilo di carattere in modo che anche questo particolare ambiente parli pienamente di te e del tuo carattere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *